Bonus fiscale per la formazione in Industria 4.0

Bonus fiscale per la formazione in Industria 4.0

September 2018

news_image

La tua azienda investe in formazione sulle tematiche tecnologiche dell’Industria 4.0?
Se la risposta è si, abbiamo una buona notizia per te: hai diritto a un bonus fiscale!
Leggi di seguito per scoprire come.

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 143 del 22 giugno 2018, il D.M. 4 maggio 2018 con il quale il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE)   ha definito le  “Disposizioni applicative del credito d’imposta per le spese di formazione del personale dipendente nel settore delle tecnologie previste dal Piano Nazionale Industria 4.0”,  ex L. 205/2017  «Bilancio  di  previsione  dello  Stato   per   l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il  triennio  2018-2020».

L’agevolazione prevista nelle legge di Bilancio 2018, oggi finalmente corredata dai necessari dispositivi di attuazione, costituisce un elemento di certo interesse per le aziende che quotidianamente investono nell’innovazione, anche intervenendo sulla formazione dei propri dipendenti.

Spese ammissibili

Le aziende hanno l’opportunità di portare in detrazione, grazie al meccanismo della compensazione del credito con F24, relativamente alle attività ammissibili realizzate nell’anno fiscale 2018, e con un tetto max di € 300.000 di beneficio per singola azienda:

  1. il 40% del costo del personale dipendente in formazione  
  2. il costo di eventuali docenti aziendali, fino ad un max del 30% del loro costo annuo
  3. il costo del tutor aziendale a supporto della formazione, fino ad un max del 30% del suo costo annuo
  4. il costo della revisione contabile relativa alle attività oggetto del credito d’imposta, con un max di € 5.000  (per le sole aziende non altrimenti obbligate)

Attività ammissibili

Sono ammissibili al credito d'imposta le attività di formazione finalizzate all'acquisizione  o  al  consolidamento,  da  parte  del personale dipendente dell'impresa, delle competenze nelle  tecnologie rilevanti  per  la  realizzazione  del  processo  di   trasformazione tecnologica e digitale delle imprese previsto  dal  «Piano  nazionale Impresa 4.0». Costituiscono in particolare attività ammissibili al credito d'imposta le attività di formazione concernenti le  seguenti  tecnologie:

  a) big data e analisi dei dati;

  b) cloud e fog computing;

  c) cyber security;

  d) simulazione e sistemi cyber-fisici;

  e) prototipazione rapida;

  f) sistemi di visualizzazione, realta' virtuale (RV) e  realta' aumentata (RA);

  g) robotica avanzata e collaborativa;

  h) interfaccia uomo macchina;

  i) manifattura additiva (o stampa tridimensionale);

  l) internet delle cose e delle macchine;

  m) integrazione digitale dei processi aziendali.

Cumulo

Il credito d'imposta è cumulabile con altre misure  di  aiuto aventi a oggetto le stesse  spese  ammissibili,  nel  rispetto  delle intensità  massime  di  aiuto  previste  dal  regolamento  (UE)   n. 651/2014.  (A solo titolo di esempio: si può detrarre il costo del personale in formazione su attività cofinanziate da Fondi interprofessionali o Fondo Sociale Europeo).

Non esitate a contattarci per effettuare una simulazione  della possibile detrazione e valutare l’effettivo interesse. Scrivi a:

Nadia@cerform.it

Vozza.m@cerform.it