top of page

AVVISO 5/2023 FONDIMPRESA “Interventi sperimentali a sostegno alle imprese aderenti per la realizzazione di Piani formativi rivolti a lavoratori destinatari di trattamenti di integrazione salariale

Aggiornamento: 22 gen

L’Avviso finanzia interventi di formazione direttamente connessi all’incremento delle competenze dei lavoratori dipendenti delle aziende aderenti (percorsi di upskilling e/o reskilling) destinatari di trattamenti di integrazione salariale.




Sono escluse le attività di formazione organizzate per conformare le imprese alla normativa nazionale obbligatoria in materia di formazione.

 

In via straordinaria è prevista la possibilità, per le aziende che abbiano effettuato l’adesione a Fondimpresa ma che la stessa seppur accettata dall’INPS non sia stata ancora trasmessa al Fondo, di partecipare all’Avviso 5/2023 secondo le modalità e disposizioni descritte nell’Allegato n. 11 “Azienda in corso di adesione”.

 

Il Piano formativo può realizzarsi a livello aziendale, interaziendale, territoriale o settoriale.

 

Il piano deve essere condiviso con un accordo sottoscritto da organizzazioni di rappresentanza riconducibili a Fondimpresa a livello aziendale, territoriale e/o di categoria.

 

Destinatari: lavoratori dipendenti, compresi gli apprendisti, per i quali viene versato all’INPS il contributo integrativo dello 0,30% sulle retribuzioni destinato a Fondimpresa, occupati in imprese aderenti a Fondimpresa, destinatari dei trattamenti di cui agli articoli 11, 21, comma 1, lettere a), b) e c), e 30 del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 148;

Il trattamento di integrazione salariale deve essere fruito, anche parzialmente, entro la fine del periodo dell’erogazione delle attività formative previste nel Piano oggetto di finanziamento dell’Avviso.

Non è ammessa la partecipazione di lavoratori non destinatari dei trattamenti di cui agli articoli 11, 21, comma 1, lettere a), b) e c), e 30 del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 148 o che siano stati destinatari dei trattamenti di cui sopra in annualità precedenti dall’erogazione della formazione.

 

Numero minimo partecipanti: il numero minimo dei partecipanti ad una azione formativa è di 4 (quattro) lavoratori. Nel solo caso in cui un’azione formativa sia effettuata con l’utilizzo prevalente delle modalità formative dell’affiancamento e del coaching il numero minimo di partecipanti può essere inferiore a 4, con il vincolo che almeno 2 lavoratori partecipino per il 70% delle ore programmate.

 

Durata dell’azione formativa: non inferiore alle 40 ore e non superiore alle 320 ore.

 

Modalità formative: aula, seminari, action learning, FAD, affiancamento, coaching. Le azioni formative in aula, seminari, action learning e coaching possono essere erogate in tutto o in parte attraverso lo strumento FAD sincrona; in tal caso l’attività a distanza deve essere supportata da un sistema che effettua il tracciamento delle attività svolte e consente la stampa dei relativi rapporti. È possibile utilizzare la FAD sincrona dematerializzata ai sensi delle istruzioni e relativa documentazione “Dematerializzazione ADA/FAD Sincrona”.

Tutti i percorsi formativi devono concludersi con la verifica di apprendimento finalizzata al rilascio all’allievo di una attestazione degli apprendimenti acquisiti. Sarà prevista la certificazione delle competenze secondo la normativa regionale.

 

Avvio del piano: le azioni formative devono in ogni caso essere avviate entro 30 giorni dalla data di ricevimento della comunicazione di ammissione a finanziamento del Piano.

 

Durata del piano: tutte le attività di erogazione della formazione dovranno concludersi entro 6 mesi dalla data di ricevimento della comunicazione di ammissione a finanziamento. La rendicontazione finale delle spese deve essere presentata nel mese successivo alla conclusione del Piano, comunque entro 8 mesi dalla data di ricevimento della comunicazione di ammissione a finanziamento del Piano stesso da parte di Fondimpresa.

 

Finanziamento: ogni piano formativo prevede un finanziamento minimo di € 100.000 (centomila/00) e massimo di € 3 (tre/00) milioni. Nell’ambito di ogni singola scadenza dell’Avviso, il finanziamento massimo per singola azienda beneficiaria non può essere superiore ad € 6 (sei/00) milioni.

 

Risorse stanziate (soggetta ad aggiornamento dopo la data del 31 dicembre 2023 in seguito alla chiusura dell’Avviso 3/23):

1° scadenza:

€ 59.992.700,46

2° scadenza:

€ 62.245.509,00

 

REGIME DI AIUTI

Le imprese beneficiarie devono optare espressamente per uno dei seguenti regolamenti comunitari:

-        Reg. UE n. 651/2014 – regime di esenzione

-        Reg. UE n. 1407/2013 – regime de minimis

 

PRESENTAZIONE 1° scadenza: a partire dalle ore 9.00 del 18 gennaio 2024 fino alle ore 13.00 del 29 marzo 2024.

 

PRESENTAZIONE 2° scadenza: a partire dalle ore 9.00 del 2 aprile 2024 fino alle ore 13.00 del 4 giugno 2024.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 Milena Pano: pano.m@cerform.it Tel. 333 1889920




Leggi la nostra informativa commenti

bottom of page